YOUR BEER

TwitterFacebookRSS

Classificazione della birra… perché c’è birra e birra! Ale e Lager

SCRITTO DA Marco Zambelli IL 26 febbraio 2014 IN NEWS

In questi giorni in Yourbeer stiamo terminando le cotte e i passaggi di fermentazione della nuova birra 2.0… nuovi luppoli, nuovi sapori e fragranze che non vogliamo anticiparvi, ma che siamo certi saranno di vostro gradimento, come già hanno allietato i nostri sensi fin dai primi profumi sprigionati dal fermentatore…

Prima di presentarvi le nostre nuove birre, volevamo però fare una piccola rassegna sulle diverse tipologie di birra… in quanto, come recita il titolo che abbiamo scelto, c’è birra e birra! E come sanno i buoni degustatori di birra, le birre si differenziano per i tipi di ingredienti, per la ricetta e per i processi con cui vengono prodotte, variando così nel colore, nell’amarezza e nella luppolatura, negli aromi e nelle fragranze gustative e olfattive che liberano… E così come per i vini, a ogni birra si addicono abbinamenti con certi cibi più che con altri, così come diversi sono i momenti ideali per essere degustate… e le stagioni.

Luppoli, malti, aromi, a ogni birra il suo genere

Luppoli, malti, aromi, a ogni birra il suo genere

Ma cominciamo allora dalle basi: ovvero la divisione delle birre in due grandi famiglie, ovvero le Birre Ale e le Birre Lager. La differenza sta nei tipi di fermentazione del mosto per cui le due tipologie di birra passano durante le fasi di birrificazione, distinte fra alta e bassa fermentazione in ragione del caratteristico movimento che i due diversi ceppi di lievito che vengono impiegati presentano nel corso del processo di fermentazione stesso.

Le birre Ale sono ottenute impiegando il Saccharomyces cerevisiae, che al termine del processo di fermentazione sale verso l’alto raccogliendosi sulla superficie del tino, mentre le Lager sono ottenute usando il Saccharomyces carlsbergensis (dal nome del laboratorio di Carlsberg dove lo scienziato danese Emil Christian Hansen per primo lo utilizzò), che scende invece verso il basso, formando una specie di marmellata sul fondo (top-fermenting e bottom-fermenting).

Ale e Lager sono le due grandi famiglie di birra

Ale e Lager sono le due grandi famiglie di birra

Una considerazione sulle temperature, quindi, in chiusura… Sì, perché diverse sono anche le temperature di processo richieste durante la fermentazione per la produzione delle due differenti tipologie di birra: le Ale prediligono temperature più elevate, normalmente fra 15 e 20° C, e rappresentano il procedimento più antico. In questa tipologia rientrano anche le birre di tipo Saison.
Le Lager richiedono invece temperature più basse per la fermentazione, tra i 4 e i 6° C, impiegando un processo che garantisce maggiore stabilità e ripetibilità, e sono le birre più diffuse sul mercato, tra cui le birre di stile Pilsner.